Inter: Villas Boas dice no

villas boas.jpg

Queste le parole di Marco Branca rilasciate all’Ansa: “E’ doveroso da parte mia – spiega Branca – fare questa precisazione perché, comprensibilmente, il tutto è nato da valutazioni mediatiche. Tuttavia, è noto da tempo a tutto il mondo del calcio il legame di Villas Boas con il Porto e la presenza nel suo contratto, anche e non solo, di una clausola rescissoria molto alta che esclude l’ipotesi di una sua candidatura alla panchina dell’Inter“.

Mah, oltre a un potente interrogativo sul resto, evidentemente lo scoglio della clausola rescissoria ha frenato parecchio anche l’Inter. Se la società nerazzurra non ha tentato l’affondo “solo” per la clausola rescissoria mi sembra una mossa veramente stupida, se al contrario vuole far passare l’idea dei 15 milioni di euro come elemento insuperabile per concludere la trattativa come alibi per l’ennesimo rifiuto allora è una mossa mediatica che ci può stare.

A questo punto, visto che il tempo non sta giocando a favore di Moratti & company, forse l’Inter andrà a bussare alla porta turca per Hiddink (e allora si confermerebbe davvero l’ipotesi di una giostra impazzita senza un timoniere capace), oppure, cosa assai più probabile, si riaprirà la trattativa rimasta in stallo con Della Valle (+ Montolivo a 13 milioni, etc.). Buona cosa per un centrocampista di qualità come Montolivo che andrebbe a rinforzare un reparto da ricalibrare ma non vedo dove si possa andare con Mihajlovic allenatore. Visto e considerato che poi si parla di un biennale. Si è decisamente più propensi a pensare comunque a un anno di transizione, quando nel giugno 2012 qualche tecnico ben più preparato del serbo sarà svincolato e più disponibile ad abbracciare la palingenesi nerazzurra.

Inter: Villas Boas dice noultima modifica: 2011-06-19T15:30:02+00:00da magio71
Reposta per primo quest’articolo