Cristiano Ronaldo: l’insaziabile

Così titola la Marca la prima pagina di oggi tributando a Cristiano Ronaldo tutti gli onori del caso per aver conquistato lo scettro di goleador number one della liga spagnola. “La scarpa d’oro per il miglior Pichichi (titolo che gli spagnoli attribuiscono al capocannoniere) di tutti i tempi”, queste le parole del quotidiano sportivo iberico più letto per decretare la supremazia in fatto di reti segnate in un campionato.

Come era ipotizzabile alla vigilia, con un Almeria che non aveva più nulla da perdere fuorché l’onore (e alla fine è riuscito a perdere pure quello a causa di un tonitruante e rugbistico 1-8) a CR7, il giocatore inumano, il super-robot programmato per annichilire qualsiasi cosa gli si pari davanti a suon di giocate sopraffine, finte ubriacanti e tiri micidiali, sono bastati 4 minuti 4 per polverizzare anche il record di durata media tra un goal e l’altro appartenuto prima di ieri a  Telmo “Zarra“.

Alla fine della giostra, che ieri ha fatto fare ai malcapitati calciatori d’Almeria 8 giri da incubo per quello che si è trasformato in un autentico ottovolante degli orrori, il tabellino personale del galactico Ronaldo segna 34 presenze e 41 goal. Numeri da capogiro per un nuovo formidabile record che ha tutte le prerogative dell’imbattibilità.

Cristiano Ronaldo: l’insaziabileultima modifica: 2011-05-22T13:25:00+00:00da magio71
Reposta per primo quest’articolo